lunedì 20 febbraio 2017

Sei alla ricerca di un partner affidabile per realizzare il tuo sito web? Scopri Valore BF!

Entra in Valore BF, azienda leader nel settore come fornitore di centralini telefonici a Varese e rivenditore Wildix, una piattaforma web con chat e videoconferenze aziendali.

Valore BF, fornitore di centralini telefonici di Gallarate (Varese) e rivenditore Wildix, è anche una rinomata agenzia web per il posizionamento sui motori di ricerca, web marketing e la realizzazione di siti web responsive!
ValoreBF, agenzia di Varese per la realizzazione di siti web


ValoreBF di Varese partner Wildix come fornitore di centralini telefonici

Fondata nel 1985 da Fabio Bernardini, ValoreBF con sede a Varese, si presenta come fornitore per il noleggio di una stampante, servizi di ICT, realizzazione di siti web, è un'agenzia TIM di Gallarate e dal 2012 rivenditore Wildix sempre a Varese e tutto il territorio lombardo.
Grazie a questa partnership, ValoreBF si propone ai propri clienti anche come fornitore di centralini telefonici a Varese e tutta Lombardia. Il vantaggio offerto da Wildix e dall'azienda di Varese consiste nell'avere una piattaforma web sul proprio browser senza necessità di installare alcun software. Tramite questa tipologia di centralini telefonici, oltra alla semplice chiamata, sarà possibile effettuare chat e videoconferenze aziendali, servirsi del Posto Operatore aumentando la produttività e risparmiando fino al 25% il tempo lavorativo.
ValoreBF di Varese e partner e rivenditore Wildix

Affidati a ValoreBF, agenzia web di Varese, per la realizzazione di siti web professionali.

Oltre ad essere fornitore di centralini telefonici, ValoreBF di Gallarate (Varese), è anche un'agenzia per servizi web.
Tra i vari servizi che l'agenzia web di Varese propone vi sono: la realizzazione di App, SEO e visibilità sui motori di ricerca, realizzazione di siti web, siti e-commerce, Web Marketing e Social Media.
Diffida dalle imitazioni! Il team di specialisti di ValoreBF, agenzia web con sede a Gallarate (Varese), tramite la realizzazione di siti web ti aiuterà a costruire la tua presenza online in modo professionale, ad avere visibilità e posizionamento sui motori di ricerca, a farti trovare dai clienti o potenziali tali e a far crescere il tuo business con l'incremento di vendite.
Affidati a veri professionisti del settore, per noi ogni cliente è unico, ascoltiamo le tue esigenze e sappiano consigliarti la soluzione più utile al tuo business.

Cosa Aspetti! Contatta ora ValoreBF, partner Wildix di Varese, e scopri tutti i servizi web che abbiamo da proporti.

mercoledì 8 febbraio 2017

Le tappe della carriera professionale di Flavio Cattaneo, AD di Telecom Italia

Flavio Cattaneo arriva a ricoprire la carica di Amministratore Delegato di Telecom Italia il 30 marzo del 2016, dopo un lungo percorso che lo ha portato a svolgere incarichi di grande responsabilità nelle principali realtà industriali e finanziarie italiane.
Flavio Cattaneo, Amministratore Delegato di Telecom Italia

Gli incarichi professionali di Flavio Cattaneo

Nato a Rho il 27 giugno del 1963, Flavio Cattaneo si laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano e si forma successivamente nell'ambito della gestione aziendale. Vicepresidente e componente del Comitato esecutivo di AEM S.p.A. dal 1999 al 2001, nello stesso periodo ricopre la carica di Presidente e Amministratore Delegato di Fiera Milano S.p.A., incarichi che mantiene fino al 2003. Nel marzo del medesimo anno passa a RAI S.p.A. in qualità di Direttore Generale. Dal 2005 al 2014 è Amministratore Delegato di Terna S.p.A. e, nel periodo che va dal maggio 2006 a novembre 2009, Presidente della controllata Terna Participaçoes. Contemporaneamente ricopre la carica di Consigliere indipendente di Cementir Holding S.p.A. (2008 - 2015), ruolo assunto anche per Generali Assicurazioni S.p.A. (2014 - 2016). Amministratore Delegato di NTV S.p.A. dal 2015 ad aprile 2016, Flavio Cattaneo è attualmente AD di Telecom Italia, prestigioso incarico ottenuto dopo essere stato consigliere della società di telecomunicazioni a partire dall'aprile 2014.

Flavio Cattaneo e l'innovazione tecnologica di Telecom Italia

Sotto la guida dell'Amministratore Delegato Flavio Cattaneo, Telecom Italia ha investito con maggiore intensità sull'innovazione tecnologica e sullo sviluppo della banda ultra larga. Allo stato attuale i numeri sono di tutto rispetto: 56% delle abitazioni cablate con la fibra, 95% della popolazione raggiunta con il 4G e 4,5 miliardi di Euro da destinare a fibra e 4G nel 2016 - 2018. Entro il 2017 la banda ultra larga fissa raggiungerà l'80% delle case italiane e quella mobile il 98% degli italiani. Un altro valore tenuto in grande considerazione da Telecom Italia è quello sociale: la funzione della Fondazione Tim è legata innanzitutto alla crescita economica e sociale, da raggiungere attraverso l'innovazione e la tecnologia. L'impegno in questo ambito è testimoniato dalla presenza negli ultimi 11 anni all'interno dei principali indici di sostenibilità.

Le nuove strategie di Telecom Italia: Flavio Cattaneo fornisce le indicazioni sugli obiettivi di lungo periodo

Quali sono i nuovi obiettivi di Telecom Italia? L'Amministratore Delegato Flavio Cattaneo ne ha parlato a margine della conference call per commentare i risultati della terza trimestrale 2016.


Flavio Cattaneo: il presente e il futuro di Telecom Italia

Flavio Cattaneo, Amministratore Delegato di Telecom ItaliaSegnali decisamente incoraggianti per Telecom Italia: la terza trimestrale si è chiusa con risultati eccellenti e Flavio Cattaneo, Amministratore Delegato della compagnia di telecomunicazioni, ha espresso grande fiducia per il raggiungimento del target per il 2016. A margine della conference call per l'illustrazione dei conti, il manager ha parlato, inoltre, degli obiettivi di lungo periodo che rientreranno nel piano industriale, la cui diffusione è prevista per il prossimo febbraio. Uno dei maggiori investimenti sarà appannaggio dei servizi di nuova generazione, fondamentali per competere a livello nazionale e internazionale. Un altro obiettivo ambizioso di Telecom Italia è la riduzione del rapporto debito-ebitda sotto la soglia di 2,7 nel 2018, senza la vendita di asset. Tutti propositi resi possibili grazie al cambio di strategia operato dalla compagnia, che ha fatto registrare il miglior trimestre in assoluto dal 2007 a oggi. Un trend iniziato già nel secondo trimestre e destinato a proseguire anche nel prossimo futuro.

Flavio Cattaneo: dalla laurea in Architettura alla guida di Telecom Italia

Flavio Cattaneo ha una formazione poliedrica: laureatosi in Architettura al Politecnico di Milano, si specializza successivamente nella gestione aziendale, arrivando a ricoprire una serie di importanti cariche in realtà italiane attive nei settori delle costruzioni, del real estate, dei servizi pubblici, delle nuove tecnologie, del facility management e radiotelevisivi. Nominato Vicepresidente e componente del Comitato Esecutivo di AEM S.p.A. nel 1999, quattro anni più tardi diventa Direttore Generale di Rai S.p.A. Nel 2005 passa a Terna S.p.A. in qualità di Amministratore Delegato, mantenendo tale carica fino al 2014. In questo periodo è anche Presidente per Terna Participaçoes S.A., società brasiliana controllata di Terna, e Consigliere indipendente di Cementir Holding S.p.A. Dal 30 marzo 2016 Flavio Cattaneo ricopre la carica di Amministratore Delegato di Telecom Italia, società della quale è consigliere già a partire dal 2014.

Trimestrale Telecom Italia: l’opinione dell’AD Flavio Cattaneo

Le dichiarazioni dell'AD di Telecom Italia Flavio Cattaneo sulla performance registrata dal gruppo nel terzo trimestre dell'anno, il migliore dal 2007.

Telecom Italia: l'AD Flavio Cattaneo commenta i dati della trimestrale

Flavio Cattaneo, Amministratore Delegato di Telecom ItaliaI risultati registrati da Telecom Italia nel terzo trimestre dell'anno, il migliore dal 2007, danno ragione all'Amministratore Delegato Flavio Cattaneo. Confermati i target del 2016, il fatturato torna in positivo (ricavi consolidati in aumento dell'1,4%, ebitda cresciuto dell'8,5%) e l'indebitamento netto finanziario diminuisce di 779 milioni di Euro. "Si continuano a vedere i frutti del lavoro e si capisce come l'efficienza produca effetti benefici anche sui ricavi" ha commentato Flavio Cattaneo, richiamando anche gli altri progressi conseguiti di recente da Telecom Italia: oltre il 95% della popolazione è oggi coperto dalla rete mobile 4G, mentre ad ottobre la copertura della rete fissa in fibra ha raggiunto il 56%, in largo anticipo rispetto al target previsto per la fine del 2016. Ma l'Amministratore Delegato è già proiettato verso il futuro: "Sarà un lavoro che andrà a toccare ogni area, su cui tutto il management è impegnato per dare risultati sempre migliori per tutti gli azionisti".

Il profilo professionale di Flavio Cattaneo

Laureato in Architettura presso il Politecnico di Milano, Flavio Cattaneo si specializza in gestione aziendale: dopo una prima esperienza nel settore edile, nel 1999 assume la carica di Commissario dell'Ente Fiera Milano, che trasforma in S.p.A. diventandone AD fino al 2003. In contemporanea è Vicepresidente e componente del Comitato esecutivo di AEM S.p.A. Nel 2003 viene nominato Direttore Generale di RAI S.p.A., incarico che svolge per due anni: nel 2005 diventa Amministratore Delegato di Terna S.p.A. Prima di ottenere la nomina come AD di Telecom Italia nel marzo 2016, Flavio Cattaneo ha ricoperto la stessa posizione in NTV S.p.A. tra il 2015 e il 2016. Il manager è inoltre Consigliere di Telecom Italia dal 2014.

Saer è in attività dal 1975 e si occupa di montaggio e smontaggio gru, vendita ricambi e molti altri servizi

Saer di Virelli Giuseppe è una nota azienda che dal 1975 opera nel settore delle gru edili. Offre numerosi servizi come montaggio e smontaggio gru, assistenza tecnica, vendita di ricambi originali per gru e molto altro, assicurando la massima cortesia e competenza.

Saer di Virelli Giuseppe nasce oltre 35 anni fa a Cassano Magnago, in provincia di Varese.
L'esperienza acquisita nel campo delle gru edili l'ha resa un punto di riferimento per noti clienti che ogni giorno decidono di affidarsi alla competenza del suo personale qualificato nel settore.

montaggio e smontaggio gru

Tantissimi servizi, come montaggio e smontaggio gru e assistenza tecnica

Saer è lo specialista delle gru!
Per qualsiasi problema potrai rivolgerti al suo staff che saprà individuare le cause e trovare una soluzione rapida e di qualità.
Saer si occupa di montaggio e smontaggio di gru edili, effettua riparazioni e verifiche su gru e macchinari per edilizia, manutenzioni, trasformazioni e ampliamenti di impianti di produzione, di trasporto o di distribuzione, commercio all'ingrosso di pezzi di ricambio e vendita di ricambi originali per gru, assistenza, collaudo e molto altro.
Saer inoltre ti dà la possibilità di noleggiare la tua gru, chiedi un preventivo gratuito e Saer troverà la soluzione più adatta a te.

I princìpi su cui si basa Saer: assistenza per gru edili, con cortesia e preparazione

Grazie alla preparazione dello staff di Saer nel settore delle macchine edili, l'azienda è in grado di soddisfare ogni necessità con cortesia e il sorriso sulle labbra.
La professionalità è uno dei princìpi di cui Saer può vantarsi, e la qualità delle sue lavorazioni sono la dimostrazione dell'impegno e la dedizione che il personale mette a disposizione della clientela per essere sempre al suo servizio.
La costante assistenza telefonica e la presenza di un ufficio tecnico pronto a sostenere i tecnici sul campo sono fondamentali per garantire un servizio impeccabile di intervento su qualsiasi tipologia di gru.
In questo modo montaggio e smontaggio di gru edili, riparazioni, manutenzioni, vendita di ricambi e ogni altra prestazione offerta acquistano un valore che non passa inosservato all'occhio dei più attenti clienti, che ogni giorno decidono di affidarsi alla serietà di un'azienda in continua crescita come Saer.
Scegli anche tu la professionalità e la cortesia di Saer per la cura delle tue gru edili, contattaci o richiedi un preventivo, saremo lieti di poterti fornire ogni informazione di cui necessiti.

martedì 7 febbraio 2017

Trimestre positivo per Telecom Italia: i tagli operati dall’AD Flavio Cattaneo favoriscono la crescita

Torna a crescere Telecom Italia: il trimestre si chiude con un risultato positivo su tutta la linea, a testimonianza di una strategia efficace messa in atto dall'Amministratore Delegato Flavio Cattaneo.

Telecom Italia torna alla crescita: efficaci i tagli operati dall'AD Flavio Cattaneo

Flavio Cattaneo, Amministratore Delegato di Telecom ItaliaSegno positivo per il trimestre che va da luglio a settembre: Telecom Italia torna a crescere in materia di ricavi sia per la telefonia fissa (+1%) che per quella mobile (+7,9%). Un incremento del fatturato che porta la società a chiudere con un margine operativo lordo di 2,2 miliardi, segnando un miglioramento pari all'8,5%. A favorire questo andamento da un lato l'aumento e la rimodulazione delle tariffe, dall'altro l'importante strategia di riduzione costi operata dall'Amministratore Delegato Flavio Cattaneo. Telecom Italia diminuisce l'indebitamento finanziario netto di 779 milioni nel trimestre, portandolo dai 27,5 miliardi di fine giugno ai 26,7 miliardi attuali. Anche per i prossimi tre mesi si preannuncia un andamento in crescita: l'obiettivo fissato dalla società è una chiusura dell'anno con un margine operativo lordo in aumento del 4-5%. E il bilancio di questi nove mesi fa presagire che tale proposito verrà centrato.

Flavio Cattaneo: formazione e percorso professionale

Amministratore Delegato di Telecom Italia, Flavio Cattaneo si laurea in Architettura presso il Politecnico di Milano. Successivamente si specializza in gestione aziendale, ricoprendo incarichi di responsabilità all'interno di importanti realtà industriali italiane attive nei settori delle costruzioni, del real estate, dei servizi, delle nuove tecnologie, del facility management e radiotelevisivi. Nel 1999 viene nominato Vicepresidente e componente del Comitato esecutivo di AEM S.p.A. e, nello stesso anno, diventa Presidente e Amministratore Delegato di Fiera Milano S.p.A. Nel 2003 RAI S.p.A. gli affida l'incarico di Direttore Generale, ruolo che ricopre fino al 2005, quando viene nominato Amministratore Delegato di Terna S.p.A. Nel periodo che va dal 2006 al 2015, Flavio Cattaneo è anche Presidente di Terna Participaçoes S.A. (2006 - 2009) e Consigliere Indipendente di Cementir Holding S.p.A. (2008 - 2015). Prima di approdare a Telcom Italia in qualità di CEO, è stato Amministratore Delegato di NTV S.p.A.. Dal 2014 è anche Consigliere di Telecom Italia.

venerdì 27 gennaio 2017

Fornitura di gas ed energie rinnovabili: Eni, guidata dall’AD Claudio Descalzi, sigla accordi con Sonatrach e Terna

Forniture di gas per l'anno termico 2016/2017 e sviluppo di sistemi energetici innovativi e sostenibili: Eni, guidata dall'AD Claudio Descalzi, sigla importanti accordi con la controparte algerina Sonatrach e con Terna.

Claudio Descalzi: "Soddisfatto per la collaborazione con Sonatrach"

Si chiude con grandi soddisfazioni il 2016 di Eni: la società, guidata dall'Amministratore Delegato Claudio Descalzi, ha siglato una serie di importanti accordi nei settori della fornitura di gas e delle energie rinnovabili. A metà dicembre, infatti, il gruppo ha firmato con Sonatrach, controparte algerina, una rinegoziazione del contratto per l'anno termico 2016/2017 che prevede una collaborazione strategica più ampia, non soltanto legata alla fornitura ma anche connessa all'esplorazione e produzione di gas, oltre a una nuova intesa sulle rinnovabili. Sempre nell'ambito green, Eni ha raggiunto un accordo con Terna per lo sviluppo di sistemi energetici innovativi e sostenibili. Una partnership finalizzata alla crescita nel settore, in particolare in Paesi giudicati di grande interesse. Il 27 dicembre, infine, la società guidata da Claudio Descalzi ha firmato due accordi relativi alla concessione dei blocchi offshore egiziani di North El Hammad e North Ras El Esh, dei quali era entrata in possesso nel 2015 nell'ambito del Bid Round Internazionale competitivo EGAS.

Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di EniClaudio Descalzi: il percorso professionale e gli incarichi dell'Amministratore Delegato di Eni

Nato nel 1955 a Milano, Claudio Descalzi si forma professionalmente all'interno di Eni, intraprendendo un percorso che lo porta a ricoprire incarichi di crescente responsabilità, fino a diventare Amministratore Delegato. Laureatosi nel 1979 in Fisica presso l'Università degli Studi di Milano, entra nella multinazionale dell'energia due anni più tardi, inizialmente come Ingegnere di giacimento. Tra il 1981 e il 1990 si occupa dello sviluppo delle attività nel Mare del Nord, in Libia, Nigeria e Congo in qualità di Project Manager. Divenuto nel 1990 Responsabile delle attività operative di giacimento in Italia, Claudio Descalzi è tra i promotori di un nuovo modello che favorisce un incremento della produzione di barili per giorno. Grazie ai risultati raggiunti, nel 1994 viene nominato Managing Director della consociata Eni in Congo e, tra il 1998 e il 2000, Vice Chairman & Managing Director di NAOC, consociata nigeriana. Dopo aver assunto la carica di Direttore dell'area geografica Africa, Medio Oriente e Cina (2000 - 2001), Direttore dell'area geografica Italia, Africa e Medio Oriente (2002 - 2005) e Vice Direttore Generale di Eni nella divisione Exploration & Production (2005 - 2008), successivamente diventa Chief Operating Officer della stessa divisione. Dal 2014 Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi è anche Presidente di Assomineraria, membro del National Petroleum Council e Consigliere di Amministrazione della Fondazione Teatro alla Scala.

Eni fra le compagnie in gara per il petrolio iraniano: il commento di Claudio Descalzi

Pronto a ripartire il mercato petrolifero iraniano dopo la sospensione delle sanzioni internazionali. Da poco è stato pubblicato l'elenco delle 29 società autorizzate a partecipare alla gara: in corsa anche Eni, il colosso energetico italiano guidato da Claudio Descalzi.
Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di Eni

Gara di petrolio in Iran: le parole di Claudio Descalzi

A seguito della revoca delle sanzioni internazionali a svantaggio di Teheran dopo l'accordo sul nucleare del 2015, il ministero del Petrolio iraniano ha da poco reso pubblica la lista di 29 compagnie estere autorizzate a partecipare alle gare per i progetti relativi all'esplorazione e alla produzione di gas (14 giacimenti) e di greggio (29). L'elenco è stato pubblicato sul sito del ministero e include diverse multinazionali, fra le quali Eni, il colosso italiano dell'energia guidato dall'Amministratore Delegato Claudio Descalzi. A darsi battaglia ci saranno anche altri nomi importanti del business energetico mondiale: Total, Schlumberger, Shell, Lukoil, Petronas e Gazprom. Assenti invece i colossi americani, dopo che il Congresso Usa ha deciso di estendere le sanzioni per altri dieci anni. Numerose volte Claudio Descalzi ha sottolineato come, per rendere possibile la ripartenza del mercato petrolifero in Iran, si debbano rendere i contratti iraniani più simili a quelli vigenti nel resto del mondo. In ottobre, Teheran ha firmato il primo accordo con una società petrolifera locale basato sulle nuove regole, ma senza includere i particolari propri degli schemi contrattuali che verranno applicati all'industria petrolifera internazionale.

Esperienze professionali di Claudio Descalzi

Dopo aver conseguito la laurea in Fisica presso l'Università degli Studi di Milano, Claudio Descalzi avvia la propria carriera lavorativa in Eni nel 1981 come ingegnere di giacimento. Successivamente viene nominato Project Manager relativamente alle attività di sviluppo dell'azienda in Libia, nel Congo, in Nigeria e nel Mare del Nord. A seguito dei successi ottenuti ricoprendo tale ruolo, prosegue il percorso manageriale all'interno del colosso energetico e riceve la promozione a responsabile delle attività operative e di giacimento per l'Italia. Durante il biennio 2000-2001 è Direttore dell'area geografica Africa, Medio Oriente e Cina, mentre dal 2002 e fino al 2005 riveste la carica di Direttore dell'area geografica Italia, Africa e Medio Oriente. Dal 2005 al 2008 ricopre la posizione di Vice Direttore Generale di Eni - Divisione Exploration & Production, in seguito quella di Chief Operating Officer. Il 9 maggio 2014 viene scelto dal Consiglio di Amministrazione come nuovo Amministratore Delegato del Gruppo, carica che lo vede impegnato tutt'oggi.

Claudio Descalzi annuncia numeri da record per il 2017: previsti 1,84 milioni di barili al giorno

Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di Eni dal 2014, è intervenuto durante l'Investor Day, andato in scena il 13 dicembre scorso a New York. Previsto record di produzione per il 2017 con quota 1,84 milioni di barili al giorno.

Claudio Descalzi, Amministratore Delegato di Eni

Claudio Descalzi a New York per l'Investor Day di Eni: nel 2017 sarà record di produzione

Nel corso del 2017 Eni arriverà a produrre una quantità di petrolio mai raggiunta nel corso della sua storia. Durante l'Investor Day, andato in scena a New York il 13 dicembre, l'A.D. Claudio Descalzi ha preannunciato il record di 1,84 milioni di barili al giorno e rassicurato la comunità finanziaria sulla tenuta della società, colpita dal crollo del prezzo del petrolio degli ultimi anni. Il processo di cambiamento avviato nel 2014 era finalizzato all'allineamento dei costi ai prezzi, mantenendo la società in crescita in un contesto che in quel periodo faceva fronte alla caduta del consumo europeo di gas, alla flessione della domanda petrolifera e dei margini di raffinazione e al crollo dei prezzi del petrolio. Le ristrutturazioni hanno permesso al colosso energetico di abbattere, in meno di 3 anni, il livello di cash neutrality da 127 a 50 dollari al barile. Anche se l'oro nero dovesse rimanere su questi livelli, Eni si troverebbe comunque in una situazione di equilibrio finanziario e riuscirebbe ad affrontare gli investimenti facendo affidamento sulla generazione di cassa e sulle dismissioni. Claudio Descalzi ha inoltre commentato l'intesa raggiunta con Sonatrach, definendosi particolarmente soddisfatto per la chiusura della rinegoziazione sul contratto di fornitura gas e per la collaborazione a livello strategico che include il settore dell'esplorazione e produzione e il recente accordo sulle rinnovabili.

Iter professionale di Claudio Descalzi

Una volta conseguita la laurea in Fisica presso l'Università degli Studi di Milano, Claudio Descalzi inizia la propria carriera professionale in Eni nel 1981 in qualità di ingegnere di giacimento. In seguito viene scelto come Project Manager per curare le attività di sviluppo nel Mare del Nord, in Libia, in Nigeria e nel Congo. Grazie a queste esperienze ha la possibilità di continuare il percorso manageriale in Eni e viene promosso a responsabile delle attività operative e di giacimento per l'Italia. In seguito, durante il biennio 2000-2001, diventa Direttore dell'area geografica Africa, Medio Oriente e Cina, mentre dal 2002 al 2005 è Direttore dell'area geografica Italia, Africa e Medio Oriente. Nel 2005 riceve la carica di Vice Direttore Generale di Eni - Divisione Exploration & Production, ruolo che riveste fino al 2008, anno in cui diventa Chief Operating Officer. Nel maggio 2014 viene nominato Amministratore Delegato del Gruppo, carica che ricopre tutt'ora. Attuale Vice Presidente di Confindustria Energia, Claudio Descalzi ha ricevuto la Laurea Honoris Causa dall'Università di Tor Vergata di Roma a seguito dell'impegno dimostrato nella sostenibilità ambientale.

giovedì 12 gennaio 2017

Cerchi affitto di case a Busto Arsizio e dintorni? Scegli Top Casa!

Top Casa ha fatto della soddisfazione del cliente una priorità, per questo dispone di un team di professionisti qualificati nel settore immobiliare che ti aiuteranno con vendita, acquisto o affitto di case a Busto Arsizio, Gallarate, Legnano e comuni circostanti delle provincie di Varese e Milano.
Affitto case busto arsizio

Affitto, acquisto o vendita di case a Busto Arsizio e dintorni: nessun problema, c'è Top Casa!

Top Casa è la nota agenzia immobiliare di Busto Arsizio che offre consulenze specializzate per la compravendita o affitto di case, ville, appartamenti, immobili commerciali, terreni e molto altro.
Grazie all'esperienza acquisita in oltre 20 anni di attività e forte del supporto del team specializzato nel campo immobiliare, Top Casa è in grado di prestare assistenza per risolvere problematiche inerenti al settore e seguire il cliente per pratiche catastali, mutui, aste giudiziarie, stime e valutazioni con estrema dedizione e serietà.
Sei interessato nella vendita di case a Busto Arsizio? Hai necessità di assistenza per quanto riguarda una pratica o sei attirato dall'idea di seguire un'asta giudiziaria per accaparrarti la casa dei tuoi sogni?
Nessun problema, ci pensa Top Casa!

Con Top Casa immobiliare di Busto Arsizio, comprare e vendere casa è semplice e veloce

Per essere sempre aggiornato su tutte le proposte per compravendita o affitto di case a Busto Arsizio, Gallarate, Legnano e comuni vicini delle provincie di Varese e Milano, visita il sito di Top Casa, l'immobiliare di Busto Arsizio che ti mostra tutte le novità in modo rapido e intuitivo.
Grazie al database sarà semplicissimo trovare la casa dei tuoi sogni, basterà inserire le caratteristiche che cerchi, come zona, superficie e prezzo, e in pochi secondi riceverai una lista di immobili che fanno al caso tuo.
Cosa aspetti, visita il sito o raggiungici in sede, un agente sarà a tua completa disposizione per fornirti assistenza e tutte le risposte che cerchi per la vendita, l'acquisto o l'affitto di case, immobili commerciali o terreni.
Top Casa, il Top per la tua casa!